Giallorossi, la società “lavora per rafforzare l’organico”

Alla tredicesima giornata di un deludente campionato i giallorossi sono ultimi in classifica, con solo 9 punti in cascina e prestazioni particolarmente discutbili non solo lontano dal “Ceravolo”, ma anche tra le mura amiche. Non si può rimanere a guardare. È tempo di correre ai ripari. È questa la voce unanime nell’ambiente giallorosso. Se difatti regna il disaccordo su ogni altro argomento, sulla necessità di intervenire in fretta per cambiare rotta, le diverse componenti esprimono tutte il medesimo pensiero. In maniera ufficiale in un nota stampa la società ha voluto ribadire che si sta “lavorando senza sosta per trovare ogni possibile soluzione per uscire dalla crisi, a partire dal rafforzamento dell’organico a disposizione del tecnico”. La prima mossa della strategia “salvavita” sembra essere quella del conferimento a Carmelo Moro, dell’incarico di responsabile dell’Area Tecnica della prima squadra. La decisione non rappresenta una vera e propria novità. Nella scorsa stagione agonistica (era il 15 marzo) mister Gicos aveva chiamato Moro, verso cui ha sempre dichiarato di nutrire particolare stima e fiducia, a rivestire lo stesso ruolo. Anche allora non erano tempi troppo felici per il Catanzaro di mister Erra, che lottava disperatamente per la salvezza (conquistata poi in extremis). Responsabile fin dal 2012 di quel Settore Giovanile con cui ha ottenuto lusinghieri risultati, Moro, rappresenta un fiore all’occhiello del club giallorosso. La sua nomina ha l’obiettivo di rafforzare ulteriormente la presenza della società al fianco della squadra e a supporto dello staff tecnico guidato da mister Zavettieri, nella certezza che con la sua capacità e competenza contribuirà ad individuare i correttivi necessari per invertire al più presto l’andamento negativo della stagione. L’amareggiata piazza giallorossa rimane in attesa di vedere compiere dalla proprietà gli altri passi per la riesumazione del Catanzaro.
(r.m.)

GUARDA LA DEBACLE DI CATANIA