Catanzaro-Casertana 2-1, rivivila con commento-live e pagelle

Le pagelle di CatanzaroTV a cura di Raffaele Pedullà

NORDI 6,5  Primo tempo per lo più inoperoso, al 44’minuto fa vedere il suo potenziale deviando un forte tiro da distanza ravvicinata,nel secondo tempo incolpevole sul gol di Alfageme, una sicurezza sui tanti calci d’angoli battuti dai rossoblù esperienza e carattere da vendere il Catanzaro ha trovato oltre un ottimo estremo difensore un vero capitano.

ZANINI 5 Schierato terzino destro molto probabilmente sarà il suo ruolo per questo campionato,la sua gara è di buona fattura tanto che Erra nel secondo tempo lo sposta a sinistra per tamponare le avanzate di uno scatenato Marotta ci riesce ma con le maniere cattive il suo scontro con il funambolico attaccante rossoblu gli costa un espulsione al minuto 67′.

IMPERIALE 6 Un primo tempo a dir la verità discreto vince quasi tutti i contrasti e propone scorribande sulla out sinistro, in netta sofferenza  nella ripresa  in balia di Marotta e company sostituito giustamente da Erra al minuto 65 da Marchetti.

SIRRI 6 Non al top della forma ma svolge bene il suo compito,ammonito nel primo tempo per un fallo su un attaccante rossoblù che lo aveva superato in dribbling,non disdegna nonostante il forcing campano nella ripresa.

GAMBERETTI 6,5 Deve sostituire Prestia senza farlo rimpiangere ci riesce egregiamente sventando alcune azione pericolose,dinamismo e brillantezza fisica gli permettono  di leggere e anticipare giocate di ipotetici attacchi rossoblù.

BENEDETTI 6,5 Gradito ritorno del centrocampista che tanto bene ha fatto con la squadra giallorossa qualche anno fa,si conferma una pedina importante nello scacchiere di Erra sfoderando una prestazione di qualità,propizia l’espulsione di Padovan inducendolo l’attaccante ad un brutto fallo che l’arbitro sanziona con il secondo giallo.

VAN RANSBEECK 7 Vince il ballottaggio con Maita, motorino di centrocampo detta i tempi di gioco non lesina mai energie fino ad esaurirle dal 74’minuto sostituito dallo stesso Maita.

ONESCU 6,5 L’acquisto degli ultimi giorni quasi a sorpresa è un elemento di valore che sarà di aiuto alla causa giallorossa,buon controllo palla garantisce fisicità e spessore ad un centrocampo che per troppo tempo è stato friabile,la sua è una prestazione convincente.

FALCONE 7 Spina nel fianco della difesa campana,decisamente in palla, sfoggia un ampio repertorio: dribbling, giocate sopraffine che al Ceravolo non si vedevano da tempo, autore del gol del raddoppio delle aquile al minuto 31’del primo tempo con un bel colpo di testa su cross di Puntoriere.

CUNZI 7  Parte sul settore sinistro nel tridente di Erra ma l’infortunio d’ Infantino induce il mister a metterlo al suo posto,mossa vincente in quanto realizza il primo gol delle Aquile al 26’minuto, per tutto il resto con la sua tenacia grinta tiene in apprensione la difesa avversaria.

INFANTINO s.v. Un infortunio lo mette fuori dopo solo 10 minuti di gioco al suo posto Puntoriere.

PUNTORIERE 7,5 È lui il giocatore decisivo della gara entra al minuto 13’del primo tempo e con le sue serpentine e dribbling risulta imprendibile per gli avversari,fornisce con due  preziosi e leziosi cross le reti di Cunzi e Falcone,una vera rivelazione.

MARCHETTI 6 Entra al minuto 65′ per dar manforte all’out destro della difesa disimpegna parecchi palloni in modo efficace senza troppi leziosismi.

MAITA s.v.

RIGGIO s.v.

ERRA 6,5 Ha costruito finalmente il suo sistema di gioco preferito 4-3-3 perché i giocatori in rosa stavolta lo permettono. Il Catanzaro nei primi minuti bada al sodo e si affida a lanci lunghi, l’uscita di Infantino e il conseguente inserimento di Puntoriere cambia l’inerzia della partita. Il Catanzaro gioca e diverte nel primo tempo uscendo tra gli applausi di un ritrovato e numeroso pubblico. Il secondo tempo è di sofferenza poteva essere gestito diversamente ma dall’altro canto la Casertana è una squadra di valore, regge il Catanzaro e conquista una preziosa vittoria.

(pagelle a cura di Raffaele Pedullà)