Stadio Ceravolo, appaltato ultimo lavoro per la riapertura dei Distinti

L’impermeabilizzazione del settore è stato attribuito alla ditta Palaia con un ribasso del 35% circa

Passo in avanti verso la riapertura dei Distinti. È stata aggiudicata alla ditta “Salvatore Palaia”, che ha presentato un ribasso del 36,380%, la gara d’appalto per l’impermeabilizzazione delle gradinate del settore  dello stadio comunale “Nicola Ceravolo” chiuso ormai da tempo immemorabile.

I lavori prevedono un importo complessivo di 58mila euro circa. L’appalto è stato assegnato dalla commissione giudicatrice presieduta dal geometra Franco Procopio e composta dal geometra Cristian Soluri e dal dott. Giuseppe Arnò. Alla gara hanno partecipato altre sette imprese.

Questo adempimento potrebbe sbloccare – ma il condizionale è d’obbligo – la querelle in corso tra il Comune ed il Catanzaro Calcio 2011 sull’assunzione in carico della Palazzina, visto che senza questo passaggio, che sembrava potesse avvicinare e non dividere le due parti, per la regolare prosecuzione del campionato occorrerebbe continuare ad utilizzare i container che a tutt’oggi ospitano sala stampa, box digos e box tv sugli spalti; spogliatoi squadra di casa, spogliatoi squadra ospite, spogliatoi arbitri e sala doping.

Proprio in questa settimana il Giudice Sportivo ha comminato alla società giallorossa una multa di 500,0 euro per la mancanza di acqua calda negli spogliatoi in occasione della più recente gara interna. Uno smacco non solo per il Catanzaro Calcio ma per l’immagine di tutta la Città e quindi anche dell’amministrazione comunale.