Festa dell’uva, odori e sapori autunnali in Centro

Organizzata dalla Pro Loco

Si è chiusa con numeri importanti l’edizione 2016 della festa dell’uva, organizzata con il lavoro volontario  della Proloco di Catanzaro e con l’investimento che gli imprenditori in arrivo dalla Calabria, dalla Campania e dalla Sicilia hanno voluto fare nel capoluogo, affrontando anche le intemperie dei primi giorni.

Una sinergia messa in campo con altre associazioni come Federedilizia e il Csen,  ad esempio che ha consentito di riempire tutti gli spazi circostanti piazza Prefettura, con dibattiti di attualità e sport. Una piazza Prefettura che ieri sera si è riempita di tanta gente che ha potuto divertirsi con la musica popolare.

Senza dimenticare che festa dell’uva e’ anche cultura, riscoperta della memoria, socialità . Tutti ingredienti che l’associazione Catanzaro la mia città, con Mario Mauro e Francesco Vallone, hanno ben amalgamato per restituire ai cittadini la possibilità di scoprire o riscoprire l’identità di un capoluogo.

Una memoria il cui esercizio si è rinnovato con il premio Rizzitano, tenutosi all’istituto Agrario. E come da tradizione a mezzogiorno di domenica la distribuzione dell’uva con la sfilata delle auto d’epoca.