Scippava borse femminili in scooter: identificato e arrestato

Già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio, Marco Cosimo Passalacqua, classe ’97, è stato arrestato perché ritenuto l’autore di una serie di scippi che, nei giorni scorsi, sono stati compiuti in pieno centro a Lamezia Terme. A non rendere troppo complicata l’identificazione del borseggiatore agli inquirenti è stata la descrizione particolarmente dettagliata delle vittime, che  ricordavano molto bene il suo volto nonostante la sua azione era stata particolarmente fulminea. Ad aiutarlo nel compiere l’atto criminoso il suo complice che lo attende a bordo di uno scooter con il quale, dopo aver strappato la borsa alle malcapitate signore, erano fuggiti dileguandosi per le vie limitrofe. I carabinieri hanno subito intuito – stando alle dichiarazioni delle vittime che riportavano i medesimi dettagli – che i diversi casi verificatisi potevano essere tra di loro collegati. Dall’analisi dei sistemi di videosorveglianza installati nella zona, i militari dell’Aliquota Radiomobile e della Stazione Carabinieri di Lamezia Terme Principale, sono riusciti a risalire al responsabile. Sempre lo stesso modus operandi. A bordo dello scooter, con i caschi indossati, puntavano la preda,  poi Passalacqua scendeva dal mezzo, strappava la borsa, di corsa raggiungeva il suo complice e via verso un nuovo obiettivo. I Carabinieri della Compagnia di Lamezia Terme, hanno localizzato il malvivente, alle prime luci dell’alba di ieri, al complesso popolare cd. “Ciampa di Cavallo” dove dimora. Qui i militari hanno proceduto all’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal locale Tribunale mentre proseguono le indagini per arrivare al suo complice.

(R.M.)