San Vitaliano, Giunta diserta la processione. Messaggio chiaro: non c’è più

di Danilo Colacino –

di Danilo Colacino – Dopo chissà quanti decenni, ieri, neppure la devozione per il Santo Patrono, San Vitaliano, ha fatto ritrovare unità, quantomeno formale, a una Giunta comunale. Si tratta, nel caso di specie, di quella Abramo naturalmente. Eppure la classe politica cittadina, per forma o convinzione, è sempre stata vicina ai suoi amministrati in occasioni come i cortei religiosi più importanti. Ma stavolta non è stato così, perché fra le autorità politiche locali c’erano soltanto il sindaco Sergio Abramo; l’ormai suo fido scudiero, tuttavia rimasto capogruppo di Officine del Sud a Palazzo De Nobili, Giuseppe Pisano; l’assessore Franco Longo, anch’egli vicinissimo ad Abramo, e, pur arrivando in forte ritardo, il presidente del civico consesso Marco Polimeni, il quale però da tempo non si perde un momento pubblico in compagnia del sindaco neanche a fucilarlo. E gli altri? Niente, nisba, assenti più o meno (qui la seconda ipotesi prevale) giustificati. Quanto sono dunque lontani i tempi del ‘tutti insieme appassionatamente’ e invece vicini quelli ‘dell’ognun per sé’ in particolare nel caso in cui, come pare di giorno in giorno si profili, il ritorno al voto per le Amministrative sia ormai più che imminente.

     

Fonte