Panico tra i clienti: ‘Lo Jonio’ in fiamme durante la cena

A Giovino, distrutto il ristorante del Lido Lo Jonio

Immagini scioccanti di tavoli ancora imbanditi di pizze e pietanze bruciate dalle fiamme. Un’allegra serata all’aperto, con famiglie ed amici, a pochi passi dal mare, improvvisamente si trasforma in paura. L’incendio scoppia verso le 21.30. Presi dal panico i clienti si danno a fuga precipitosa sulla sabbia e verso il lungomare.

In pochi minuti le fiamme avvolgono la zona cucina e bagni dello stabilimento balneare Lo Jonio, a Giovino di Catanzaro, gestito dalla famiglia di uno dei più noti ristoratori del capoluogo ma di proprietà di un terzo concessionario.

Il pensiero corre subito al rogo di qualche anno fa ad un lido vicino. La situazione però è ben diversa.

Il lungomare affollato di gente a passeggio, il locale pieno di clienti, il traffico sulla nuova strada con file di auto parcheggiate non fanno parte di cliché criminali, tantomeno estorsivi.

Quelli prevedono le ore notturne al riparo da sguardi indiscreti e pericoli di incolumità verso terzi.

Secondo le prime testimonianze le fiamme sarebbero partite dalla zona alta della struttura. All’interno, peraltro, sarebbero spariti sette estintori da pochi giorni installati per la periodica manutenzione.

Particolari che sono al vaglio dei Carabinieri, subito intervenuti. Mentre i vigili del fuoco hanno avuto qualche difficoltà a raggiungere il locale a causa della mancanza di varchi autorizzati.

Il lavoro dei mezzi di soccorso è valso comunque ad evitare che il rogo si estendesse all’intera struttura che oggi evidentemente è rimasta chiusa.

Numerosi clienti dello stabilimento hanno offerto ai gestori la propria collaborazione per le opere di pulizia. Diversi dipendenti rischiano di trovarsi senza lavoro nel periodo clou della stagione balneare.

Le immagini delle telecamere di sicurezza sono state sequestrate e sono al vaglio degli inquirenti.