Piccoli acquisti con banconote false da 100 euro, tre arresti

La segnalazione è partita dai commercianti che erano finiti nella trappola dei tre malviventi.

Una bizzarra giornata di shopping. E i protagonisti non sono delle donne intente a scegliere compulsivamente vestiti e accessori alla moda, bensì tre uomini in realtà poco interessati alle compere. L’obiettivo era quello di sbarazzarsi di banconote false effettuando  acquisti del valore di poche euro, ottenendo un notevole guadagno dal resto che gli ignari commercianti consegnavano loro.

In questo modo due italiani P. G. classe ‘57, nato a Isola di Capo Rizzuto e residente a Torino; C.F., classe ’84, nato a Crotone dove risiede; e uno straniero M.Y.H.H., classe ‘91 nato in Afghanistan e residente a Crotone, hanno trascorso la giornata del 16 gennaio tendendo la loro trappola a diversi esercenti di Botricello sempre con il medesimo modus operandi: compravano merce poco costosa pagando con una banconota da 100 euro.

Grazie alla segnalazione dei titolari delle attività commerciali, in allarme dopo aver scoperto che i soldi erano falsi, i carabinieri della locale stazione hanno potuto individuare e rintracciare i tre soggetti a bordo di una Ford Focus. Sottoposti a perquisizione personale e veicolare sono stati trovati in possesso di tre banconote da 100 euro, 50 euro e 20 euro risultate false. Successivamente la perquisizione all’abitazione di M. Y. H. H., consentiva di rinvenire 22 banconote false da 100 euro per complessivi euro 2.200 euro.

I tre sono stati arrestati per concorso in spendita e introduzione nello stato di  monete falsificate. I valori contraffatti sono stati posti sotto sequestro mentre la merce fraudolentemente acquistata è stata restituita ai commercianti. Gli arrestati sono stati portati presso la casa circondariale  “Ugo Caridi” di Catanzaro, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Le indagini proseguiranno per stabilire chi ha fornito ai tre arrestati le banconote false.

r m