Dissesto idrogeologico: Oliverio al M5s, “Accolte proposte Regione”

“Più è modesto il livello della politica, più è roboante il messaggio mediatico”. Così il presidente della Regione, Mario Oliverio, replica a una nota di alcuni parlamentari del Movimento 5 Stelle sulle risorse assegnate nei giorni scorsi alla Calabria in tema di lotta al dissesto idrogeologico. In un comunicato Oliverio, “nel prendere atto dell’avvenuta approvazione, nell’ambito del piano nazionale per la mitigazione del rischio idrogeologico 2019, delle proposte avanzate dalla Regione”, esprime “soddisfazione” e rendo noto di aver “comunicato ai Comuni e agli enti interessati l’avvenuto finanziamento al fine di procedere rapidamente alla definizione delle procedure per la realizzazione dei lavori, alcuni dei quali previsti entro il 2019 ed altri entro 2020-2021”.

Le proposte della Regione che sono state finanziate riguardano, in particolare, un intervento per la riduzione del rischio ad Altilia (Cosenza), interventi di completamento, messa in sicurezza e ripristino Tangenziale est di Vibo Valentia, il completamento di un intervento di riduzione del rischio idrogeologico nel centro abitato di Martirano Lombardo (Catanzaro), la regimentazione idraulica di un torrente a Melissa (Crotone), la manutenzione e il ripristino della rete idrografica sulla fascia costiera in provincia di Crotone e la messa in sicurezza del versante ovest del centro abitato di Soveria Simeri. “Le proposte da noi formulate, tenendo conto dei criteri stabiliti nel confronto tra il Ministero dell’Ambiente e le Regioni, sono quelle – aggiunge Oliverio – già pronte per il completamento delle procedure entro i tempi previsti. Sono questi altrettanti tasselli della consistente programmazione da noi definita, per far fronte al dissesto idrogeologico, che consentiranno di affrontare alcune criticità con l’apertura di nuovi cantieri”.

   

Oliverio quindi osserva: “Leggo una nota a firma di (addirittura) tredici parlamentari calabresi del Movimento 5 Stelle che, riproponendo una vecchia e logora cultura politica risalente agli anni del dopoguerra, tentano maldestramente di rappresentare anche questi interventi, per circa 12 milioni di euro, come frutto di loro interessamento quando invece – afferma il presidente della Regione – sono la normale risultante delle proposte avanzate dalla Regione sulla base delle risorse ad essa destinate. E’ il caso di dire che più è modesto il livello della politica, più è roboante il messaggio mediatico”.

Redazione Calabria 7

Fonte